22 Giugno 2022

Estate tempo di Barbecue: scopri come scegliere il migliore

È in arrivo la bella stagione e, si sa, estate vuol dire sole, mare, ma anche barbecue con famiglia e amici.

Poche cose sono concilianti come una grigliata in compagnia all’aperto, in giardino o su un terrazzo, per creare nuovi ricordi di una stagione fantastica. Ma perché questi ricordi siano belli è opportuno scegliere il barbecue giusto, quello più adatte alle tue esigenze.

Che si tratti di un barbecue elettrico o a legna, in muratura o in pietra, in questo articolo cercheremo di guidarti nella scelta del prodotto migliore per te.

Le Tipologie di Barbecue

Non sempre è facile scegliere un barbecue: ne esistono tante tipologie e tutte hanno caratteristiche differenti che influiscono sul risultato finale della cottura.

Possiamo raggruppare i barbecue in tre tipologie diverse:

  • quelli a legna e carbonella,
  • quelli elettrici,
  • quelli a gas.

I primi sono i più gettonati per le grigliate in giardino e ricreano la vera atmosfera calda e rustica delle cene in compagnia. Infatti, per grigliare la carne è necessario accendere il fuoco e mantenere la fiamma sotto controllo con una certa maestria. Questi modelli possono avere le ruote oppure le gambe, così da fissarli in un punto preciso.

I barbecue elettrici, d’altro canto, sono perfetti per chi non dispone di un giardino, bensì di un terrazzo e si trova a vivere in città. Possono essere montati comodamente su gambe oppure appoggiati su un ripiano e permettono libertà di movimento, in quanto non occorre controllare costantemente la temperatura o il fuoco (di fuoco non ce n’è) visto che è regolabile con l’apposita manopola. Se non siete grandi chef e non siete noti per la vostra pazienza, questa tipologia può fare al caso vostro per facilità di utilizzo e velocità di cottura.

Infine, più ingombrante per via della bombola, ma anch’esso facile da usare, c’è il barbecue a gas. Solitamente sistemata su un carrello così da nascondere internamente la fonte di alimentazione, la griglia di questi barbecue consente una diffusione del calore uniforme per un risultato finale della cottura perfetto e sano.

Caratteristiche essenziali dei tipi di Barbecue

Vediamo di seguito quali sono le tipologie di Barbecue e le loro caratteristiche.

Per i puristi della grigliata: il barbecue a legna o carbonella

Se amate quel sapore di brace e di abbrustolito, questo modello è di sicuro quello che fa per voi. Ma badate bene, la qualità di cottura del barbecue a legna non dipende solo dalla maestria dello chef, ma anche dai materiali con cui è stato costruito.

Assicuratevi che il braciere sia in acciaio oppure in ghisa e che abbia un considerevole spessore, così da assicurarvi un investimento duraturo nel tempo senza richiedere un’eccessiva manutenzione, o peggio, una sostituzione totale del braciere.

Per quanto riguarda la griglia e il telaio, di solito sono costruiti rispettivamente in acciaio nichelato oppure inox e in acciaio epossidico, ossia trattate in base a una termoaderenza superiore così da resistere anche a elevante temperature.

A completare questo gioiellino di barbecue ci sono il girarrosto, manuale oppure automatico, un sistema di ventilazione per evitare che la brace prenda il sopravvento su tutto il resto e dei ripiani utili a posizionare contenitori e accessori con cui gestire il cibo sulla griglia.

Per chi ama la griglia ma non il fuoco: il barbecue elettrico

Sicuramente meno rustico ma più efficace e veloce, il barbecue elettrico è adatto a chi non vuole rinunciare al gusto unico di una buona grigliata, ma nemmeno alla sua giornata di vacanza, passandola a controllare il fuoco.

Anche in questo caso, i materiali di costruzione possono davvero fare la differenza e garantirvi un prodotto eccellente.

La piastra deve essere in ghisa smaltata oppure in acciaio smaltato. In genere, dispone di due bruciatori indipendenti regolati ciascuno da due manopole differenti.

Anche se il tempo di riscaldamento della piastra è più lento rispetto a un barbecue a legna e carbonella, la temperatura è molto più precisa e costante, grazie alla diffusione del calore attraverso le resistenze elettriche. La potenza a cui si arriva solitamente è uguale a 2000 Watt per tutta la superficie di cottura, contribuendo a una cottura uniforme e omogenea del cibo.

I telai dei barbecue elettrici sono trattati in termoplastica, mentre la struttura ha la classica placcatura in acciaio epossidico. La griglia, invece, è nel classico acciaio inox (il migliore) oppure in acciaio nichelato. A completamento di tutto c’è un pratico coperchio che aiuta a limitare la dispersione del calore, ma non è obbligatorio per ottenere un gusto prelibato.

Per tutti i gusti: il barbecue a gas

È il modello che unisce praticità e velocità di cottura con il gusto rustico e l’atmosfera autentica del barbecue più tradizionale. Insomma, adatto davvero a tutti, il barbecue elettrico è la soluzione che non può mancare se avete a disposizione un giardino o un’area in cui trascorrere gustose cenette in compagnia.

La maggior parte dei barbecue a gas dispongono di un sistema di sicurezza termocoppia, che interrompe subito l’alimentazione nel caso in cui la fiamma si spenga. Solitamente, si hanno tre o quattro bruciatori autonomi, regolati ciascuno da una manopola e possono raggiungere la potenza di 16 kW.

Come per gli altri tipi di barbecue, i materiali sono importanti e i migliori sono sempre gli stessi. Parliamo della piastra in ghisa o acciaio smaltati, telaio in acciaio inossidabile, carrello e materiali esterni in acciaio inox.

Anche in questo caso troviamo un comodo coperchio che consente la diffusione stabile del calore, senza farlo disperdere. Inoltre, i barbecue a gas sono dotati di una vaschetta per il recupero degli scarti di grassi.

Insomma, la bella stagione è alle porte e non resta che scegliere il modello perfetto per te!

Tags:

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.