26 Novembre 2021

I Danni del Freddo e del Gelo sul Giardino

Una delle preoccupazioni maggiori quando si tratta di prendersi cura del proprio giardino riguarda la tolleranza, delle piante che vi abitano, nei riguardi del freddo e del gelo.

Le basse temperature invernali possono essere causa di danni alla vegetazione tenera, a piante da aiuola e alcune erbe aromatiche.

Di seguito, vedremo nel dettaglio quali piante soffrono maggiormente il freddo, come accorgersi dei danni in atto e i rimedi per evitarli.

Le conseguenze del Freddo e del Gelo

Tra le avvisaglie principali di una sofferenza da freddo e gelo, vi è l’appassimento delle foglie che tenderanno a piegarsi verso il basso. A questo seguirà un deperimento contraddistinto dalla perdita di tono, l’avvizzimento e, infine, il cambiamento di colore degli apici vegetativi (la parte superiore della pianta) che tenderà al marrone e, infine, al nero.

Altro segnale può riguardare la comparsa di macchie sulle foglie che potrebbero sembrare bruciate.

Nel caso in cui si noti l’appassimento e l’annerimento della pianta nel suo insieme sarà sintomatico della gelatura delle radici. Il ghiaccio agisce in maniera più drastica rispetto al freddo, poiché la gelatura provoca la disidratazione delle cellule e delle membrane. Questo perché essendo sotto l’effetto del ghiaccio, l’acqua presente al loro interno si gelerà con un conseguente aumento di volume che romperà le membrane. Questo, di fatto, impedisce il viaggio della linfa in ogni parte della pianta causando lentamente e irrimediabilmente la morte.

In alcuni caso l’evidenza del danno causato dal freddo può essere tardivo. Può capitare cioè che la pianta manifesti i sintomi in primavera, quindi nella fase di fioritura, mancando l’acqua necessaria alle cellule per la sua crescita.

É necessario intervenire rapidamente ai primi segnali di affaticamento della pianta. Infatti, la rapidità di intervento decreterà la salvezza della pianta considerando anche che, altrettanto rapidamente avviene il crollo delle temperature in alcune zone.

Possibili Rimedi

Non sempre la pianta è “mobile” ma, se lo è, facilitare la loro sopravvivenza è semplice. In caso contrario, sarà opportuno ricorrere ad una copertura con dei teli adatti.

Alcuni semplici accorgimenti prevengono i danni causati da freddo e gelo, soprattutto nelle zone climatiche maggiormente esposte ai venti e all’abbassamento repentino delle temperature. Per esempio, trovare delle allocazioni calde e riparate, coprire le piante più sensibili ed esposte, controllare accuratamente foglie e radici consente immediatamente di curarle.

Perché le Piante subiscono i danni da Freddo e Gelo

Vi sono diverse variabili da considerare riguardo le conseguenze del freddo e del gelo sulla pianta. In primis, la tipologia di pianta.

É necessario distinguere tra le piante da interno e quelle da giardino. Sebbene possa sembrare scontato, è importante considerare che alcune piante da interno potrebbero già subire danni ad una temperatura di 10° C poiché abituate a temperature ben più elevate. Ne sono un esempio le piante tropicali, la cui presenza nelle nostre case è aumentata notevolmente.

Per le piante da esterno, la progettazione del giardino in fase di piantumazione può evitare conseguenze spiacevoli dovute ad gelate tardive o freddo particolarmente intenso. É opportuno considerare anche che il freddo potrebbe essere conseguenza dell’escursione termica tra il giorno e la notte. È importante, ad esempio, se si decide di togliere le piante all’esterno in vista della stagione estiva, considerare l’abbassamento della temperatura nelle ore notturne. In ogni caso è consigliabile non far subire alle piante stress termici portandole all’esterno e, repentinamente, all’interno. L’ideale sarebbe trovare la temperatura di equilibrio, che si assesta sui 15° C e, gradualmente, abituarle al cambio termico.

In caso di piante esposte al freddo, è importante adottare un’irrigazione leggera ma continua poiché, in assenza di piogge, il freddo in presenza di vento causa disidratazione.

Anche la giovane età della pianta potrebbe essere causa di sensibilità al freddo. Infatti, ancora in fase di ambientazione, le radici possono non essere assestate nel terreno. Caso diverso se la pianta proviene da una serra, in cui la temperatura di crescita è già più elevata di quella domestica, figuriamoci quella esterna.

Sistemi di Autodifesa delle Piante

É bene ricordare che alcune piante hanno sviluppato dei sistemi di difesa contro freddo e gelo, abituandosi gradualmente all’abbassamento della temperatura. Esse sono in grado di sviluppare sostanze come gli zuccheri e gli amminoacidi che agiscono come antigelo naturale e abbassano il punto di congelamento. Altre ancora riescono a congelare le cellule mantenendole allo stesso momento liquide. Nelle zone a raffreddamento lungo e prolungato, alcune piante, invece, rimuovono l’acqua dalle cellule per evitare la disidratazione e la dispongono dove non può causare danni.

Tutte queste tecniche sono adottate naturalmente dalle piante, tuttavia la strada è cercare di acclimatarla e, alla lunga, troverà il sistema per difendersi da freddo e gelo.

Le piante da giardino possono sembrare all’apparenza delicate ma posseggono una forza interiore che sorprende anche il coltivatore più esperto. Queste infatti subiscono i danni dal freddo e dal gelo, ma molto rapidamente, se ben curate, possono riprendersi.

Tags:

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.