07 Marzo 2020

Insetti utili nel giardino, come funzionano?

Cosa sono e come funzionano gli insetti utili alla lotta biologica ai parassiti di orto e giardino?

In questo particolare periodo storico, in cui si è preso conoscenza delle problematiche create dall’utilizzo di Fitosanitari per la lotta a malattie e insetti in agricoltura, i metodi di lotta biologica si sono sempre più evoluti ed affermati fino a raggiungere livelli di complessità ed efficacia tali da poter sostituire i metodi tradizionali (seppur con qualche eccezione).

Con l’evoluzione dell’agricoltura biologica e la continua ricerca di metodi alternativi ai comuni fitofarmaci ha portato allo sviluppo di tecniche di lotta derivate direttamente dall’osservazione dell’ambiente e della natura, e nel caso della lotta agli insetti, si è visto come siano proprio gli insetti, con il loro comportamento alimentare, ad aiutarci nello scopo di combattere ed eliminare i parassiti dalle nostre piante da orto e giardino.

Dopo anni di ricerca e sviluppo le varie aziende specializzate sono riuscite a proporre sul mercato queste soluzioni biologiche, che vengono fornite in ogni stato di sviluppo degli insetti, dalle uova, passando per lo stato larvale fino ad arrivare all’insetto adulto.

Ma come possiamo sfruttare questi insetti utili nel nostro orto o giardino per combattere i parassiti?

Il primo passo sarà quello di individuare i parassiti presenti sulle nostre piante, ed il grado di infestazione. Possiamo anche propendere per un atteggiamento preventivo, e capire quali parassiti infestano solitamente le nostre piante.

Una volta identificato l’insetto dannoso, potremo iniziare la nostra ricerca sul web, per trovare l’insetto antagonista naturale del parassita. Sfogliando il catalogo di Gogoverde.it ad esempio, potremo trovare una moltitudine di insetti specifici per i più comuni parassiti, dagli Afidi alle Cocciniglie, dalle Lumache alle Larve di Oziorrinco e Maggiolino.

Coccinella Bipunctata contro gli afidi

Coccinella Bipunctata contro gli afidi

Dopo aver scelto gli insetti antagonisti, dovremo scegliere quale forma ricevere tra uova, larva o insetto adulto. Questa scelta va ponderata in base ad alcuni fattori:

  • Periodo di inserimento nell’ecosistema degli insetti utili, solitamente più ci si allontana dall’inizio del periodo di infestazione dei parassiti, più sviluppati dovranno essere gli insetti utili.
  • Condizioni climatiche e ambientali per l’insediamento degli insetti, che dovranno essere favorevoli alle varie forme dei nostri insetti amici.
  • Presenza o meno dei parassiti, poichè l’alimentazione dei nostri insetti antagonisti varierà a seconda del loro stato di sviluppo
  • Utilizzo ridotto o nullo di insetticidi che nuocerebbero alla salute degli insetti.

Queste condizioni saranno fondamentali per la crescita, lo sviluppo e l’insediamento degli insetti, che potremo favorire seguendo alcuni accorgimenti, tra cui l’installazione di una “tana” specifica per alcune tipologie di insetti (ad esempio coccinelle e nematodi) o la preparazione del terreno dove andremo a insediare i nostri amici a più zampe.

Se riusciremo a soddisfare queste condizioni, il nostro esercito di insetti sarà a disposizione per combattere i parassiti che infestano il nostro orto e giardino, senza l’utilizzo di insetticidi e rispettando la natura e i suoi processi naturali.

4 commenti
  1. Tutto molto interessante, costi e dove potersi approvvigionarsi?

    • Andrea Ferrera

      Ciao Antonio, puoi trovare gli insetti utili su Gogoverde.it. Ti consiglio però di attendere poichè il periodo non è dei migliori, vista l’emergenza Covid in corso.

  2. Cristina Zuban

    Molto interessante, ho cercato ovunque nella zona dove vivo. Ho afidi, cocciniglie, formiche e il parassita dell’alloro. Vivo a Forte dei Marmi. Mi metto in contatto con voi. Grazie.

  3. Laura

    Beh il mio orto è letteralmente infestato tutti gli anni dalle cimici di tutti i colori grige verdi nere ragnetto rosso larva ginestra
    Muffa bianca poi un altro parassita di cui non ricordo il nome che si mangia i fiori delle more .Sono anni che non raccolgo nulla si mangiano le trombette appena nate pomodori distrutti solo le melanzane non patiscono fagiolini pieni di farfalline un disastro!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.